hamburger menu

Intesa sulle trivelle, stop di 18 mesi. Ma la Lega: “Il partito dei no non fa bene al Paese”

ROMA - Raggiunto l'accordo nel governo sul caso trivelle. Il nodo che bloccava l'iter del dl semplificazioni a quanto si

Pubblicato:24-01-2019 09:22
Ultimo aggiornamento:24-01-2019 09:22
Canale: Ambiente
Autore:
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – Raggiunto l’accordo nel governo sul caso trivelle. Il nodo che bloccava l’iter del dl semplificazioni a quanto si apprende da fonti del M5s e’ stato raggiunto sulla previsione di una sospensione della ricerca di idrocarburi di 18 mesi.

In questo lasso di tempo sara’ messo a punto il Piano per la transizione energetica sostenibile delle aree idonee. Di contro i canoni aumenteranno fino a 25 volte rispetto agli attuali.

Fonti della Lega precisano che l’intesa raggiunta consente di mettere in salvo i posti di lavoro, garantendo continuita’ di estrazione e rinnovo delle concessioni in proroga”. Ma il partito di Salvini stigmatizza “la posizione del no a tutto. Il partito dei no non fa bene al paese“.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2019-01-24T09:22:40+01:00