Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Bersani: “M5S? Sì al dialogo, il problema è il loro solipsismo”

Bersani ministro con Di Maio premier? Lui la vede difficile, per quanto sia "disponibilissimo" al dialogo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Di Maio premier e Bersani ministro? “Lo vedo piuttosto difficile per due motivi: primo perché questo solipsismo credo non sarà facile da smontare perché si è predicata per anni questa solitudine e si è messa in moto un’aspettativa di solitudine che vedo molto difficile. Secondo perché nel merito mi suona nelle posizioni 5 Stelle un antifascismo troppo tiepido e su temi come l’immigrazione o il fisco mi sembrano troppo accomodanti verso certe ipotesi della destra che io non condivido e non so quante di queste cose possono essere corrette”. Lo dice Pier Luigi Bersani (Leu), ospite di Radio24.

“Dialogare si parla con tutti, sono disponibilissimo a parlare coi 5 Stelle per capire dove vogliono andare, fare alleanze è un altro conto”, precisa.

“CHI VOTA NOI NON VOTEREBBE PD”

“I voti che prendiamo noi 9 su 10 non andrebbero al Pd, in gran parte non andrebbero a votare oppure voterebbe 5 stelle o qualcuno addirittura la lega. C’è un pezzo di mondo in disagio dove se non ci va la sinistra ci va la destra. La divisione col Pd non è venuta a livello di gruppi dirigenti ma di popolo”, dice Bersani.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»