NEWS:

Fa testamento e dona 600.000 euro al canile di Firenze

Fernanda Rafanelli ha deciso di destinare un'ingente fortuna a bambini, anziani e animali: così la struttura di Ugnano diventerà più grande

Pubblicato:23-12-2022 16:30
Ultimo aggiornamento:29-12-2022 17:12
Autore:

FacebookLinkedIn

FIRENZE – Un testamento dedicato ai bambini e agli anziani di Firenze. Ma anche ai cani, a cui Fernanda Rafanelli lascia 600.000 euro. Un’ingente fortuna offerta a tre strutture d’eccellenza del territorio. E, per quel che riguarda gli animali, la scelta dell’esecutore testamentario della defunta fiorentina, l’avvocato Nicola Boschi, è caduta sul ‘Parco degli animali’ di Ugnano: il canile comunale che accoglie un centinaio di randagi anche dai Comuni limitrofi.

La struttura, così, diventerà più grande con nuovi box per gli animali abbandonati, ma anche per ‘le pensioni’ di cani e gatti. Inoltre, sarà più sostenibile perché sui tetti degli alloggi verranno installati degli impianti fotovoltaici. “Siamo orgogliosi di ricevere questa donazione”, commenta il sindaco, Dario Nardella. “Negli anni sono stati fatti molti interventi, come per esempio la sala operatoria e la nascita della pensione, sempre sold-out ogni estate. Ma quello che ci fa più piacere è l’alto numero di adozioni: in media 85 cani l’anno su un centinaio di arrivi, segno del grande cuore dei fiorentini che conoscono il valore degli animali e il loro amore incondizionato”. La donazione “è un regalo di Natale bellissimo per la città e per il Parco degli animali. Una realtà splendida che, grazie a queste risorse, sarà più grande e più accogliente perché costruiremo 12 nuovi rifugi per cani randagi e 10 nuovi box per le pensioni”, aggiunge l’assessore all’Ambiente, Andrea Giorgio.

“COSTRUIREMO 12 NUOVI RIFUGI PER CANI RANDAGI E 10 NUOVI BOX PER LE PENSIONI”

Il canile, ad oggi, può ospitare oltre 100 cani grazie a 54 box di 15 metri quadrati ciascuno collegati direttamente con aree di sgambamento che variano da un minimo di 250 metri quadrati a un massimo di 500. Inoltre, dispone di un ambulatorio veterinario e di una sala parto.

LEGGI ANCHE Dall’Ucraina a Roma, iniziativa per aiutare 24 cani salvati dalla guerra

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


FacebookLinkedIn