Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Zaia: “Farò un’ordinanza per sciare in Veneto anche in zona arancione”

sci_sciare
Nella sua conferenza di fine anno, ringraziando il personale sanitario, il governatore ha annunciato: "Stiamo testando una macchina israeliana capace di processare 350 tamponi molecolari all'ora"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

VENEZIA – “Siamo lavorando a un’ordinanza affinché anche in zona arancione si continui a sciare. Quest’anno non possiamo permetterci che una parte importante della nostra offerta turistica, quella invernale, possa minimamente chiudere”.

Lo annuncia il presidente della Regione Luca Zaia, oggi durante la conferenza stampa di fine anno. Il turismo “è la più grande industria del Veneto, quest’anno chiudiamo un bel bilancio, torniamo ai livelli pre-Covid e abbiamo fatto un’estate da metterci la firma”, conclude Zaia.

ZAIA: “TESTIAMO MACCHINA ISRAELIANA DA 350 TAMPONI L’ORA”

Stiamo testando una macchina israeliana capace di processare 350 tamponi molecolari all’ora. Ma poi quello che fa la differenza è l’uomo, se potessimo assumere altri operatori farebbe la differenza, ma non ce ne sono sul mercato”, prosegue Zaia nella sua conferenza di fine anno, oggi a palazzo Balbi, Venezia, ringraziando il personale sanitario, impegnato nella lotta alla pandemia. “Un pensiero lo voglio portare a coloro che ancora oggi sono in trincea, che sono i nostri sanitari. Non è un momento facile, abbiamo oltre 1.300 ricoverati, i vaccini fanno la loro parte, perché sono un terzo rispetto all’anno scorso nonostante abbiamo più contagiati… Ma il morale delle truppe non è quello che ci dovremmo aspettare dopo 22 mesi di questa tragedia: sanno che davanti non avranno un Natale facile, non avranno un Capodanno facile”, conclude. 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»