Muore sul Gran Sasso escursionista polacco travolto da una valanga

L’allarme, lanciato ieri intorno alle 16, era partito dal compagno d’escursione
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il corpo senza vita  di un uomo di cinquantuno anni di nazionalità polacca è stato rinvenuto intorno alle 19 di ieri sera dai tecnici del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico Abruzzo. La vittima era stata travolta da una valanga staccatasi da Pizzo Cefalone, sul Gran Sasso.

L’ALLARME DATO DAL COMPAGNO DI ESCURSIONE

L’allarme, lanciato intorno alle 16, era partito dal compagno d’escursione. Dopo aver assistito al distacco della valanga l’uomo aveva infatti raccontato di aver perso ogni traccia dell’amico.

I tecnici del Cnsas, coadiuvati dai soccorritori della Guardia di Finanza, hanno provveduto con pala e sonda alla bonifica della zona interessata. Il ritrovamento, effettuato da un’unità cinofila è avvenuto intorno alle 19.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»