Autofinanziamento in vista per Rousseau, Casaleggio: “Servono 175mila euro”

Casaleggio ha anche annunciato "un percorso di formazione per creare degli ambasciatori della partecipazione civica delle persone"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Mancano 175mila euro rispetto al budget che avevo immaginato, quindi adesso dobbiamo pensare al rilancio del progetto Rousseau”. Lo dice Davide Casaleggio, presentando il piano 2020/2021 dell’associazione. Sul sito, infatti, si legge: “Com’è noto, Rousseau sta vivendo un momento difficile. Proprio in questi mesi abbiamo sentito il profondo supporto e la fiducia di tanti che vogliono lavorare insieme a soluzioni che possano supportare il progetto e continuare a garantire agli attivisti di essere protagonisti di uno spazio decisionale e di partecipazione unico al mondo. Abbiamo deciso di ascoltare il loro suggerimento e proporre così un piano di rilancio con attività e progetti che alimenterà un piano di autofinanziamento che possa compensare i gravi e mancati introiti previsti e aggregare i contributi necessari”.

GLI AMBASCIATORI DELLA PARTECIPAZIONE

“Stiamo prevedendo un percorso di formazione per creare degli ambasciatori della partecipazione civica delle persone”, annuncia poi Casaleggio, presentando il piano 2020/2021 dell’associazione Rousseau. “Saranno 150 persone che verranno accolte in questo percorso che va dal 18 dicembre a fine marzo- spiega- nel caso fossero di più faremo una cernita sulla base dei ‘mi fido’“, il nuovo sistema lanciato dall’associazione per accreditare o meno i militanti, permettendo agli utenti di assegnare tra loro una sorte di patente di militanza e affidabilità.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»