Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Scuola, presidente Anquap: “Seconda fase problematica, si va avanti grazie al personale”

Se ne parlerà martedì 24 novembre nel corso dell'assemblea online 'Scuola e sanità al tempo del Covid', organizzata dall'Associazione nazionale quadri delle amministrazioni pubbliche (Anquap)
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il settore sanitario e’ in affanno e quello della scuola sta vivendo una delle sue crisi piu’ dure. Ma sanita’ e istruzione sono anche due ambiti fondamentali per lo Stato su cui il Paese sta costruendo nuove prospettive per ripartire dopo la pandemia. Se ne parlera’ domani, martedi’ 24 novembre, dalle 12, nel corso dell’assemblea online ‘Scuola e sanita’ al tempo del Covid’, organizzata dall’Associazione nazionale quadri delle amministrazioni pubbliche (Anquap).

“Vogliamo vedere quali sono i punti di contatto tra l’organizzazione del servizio sanitario e di quello scolastico, mettendo in correlazione le funzioni dei due settori”, ha spiegato all’agenzia di stampa Dire Giorgio Germani, presidente dell’Anquap.

Per Germani, nella prima fase le scuole hanno saputo gestire bene la crisi utilizzando uno strumento quasi sconosciuto come quello della didattica a distanza. Grazie anche ai finanziamenti tecnologici, la scuola e’ riuscita a tamponare l’emergenza e superare la prova degli esami di Stato, che hanno riportato in classe circa 500mila alunni “dando nuova vivacita’ alla scuola”, aggiunge Germani.

Tuttavia, il lavoro estivo che ha coinvolto tutto il personale scolastico, non e’ stato ripagato. Nella seconda fase, infatti, “c’e’ stato un cortocircuito tra scuola e Regioni, che non hanno trovato un accordo ne’ sulla data di inizio dell’anno, ne’ sui rapporti con i medici e le Asl o sui lavoratori fragili- osserva il presidente dell’Anquap- ma le scuole hanno fatto comunque la loro parte, e ogni categoria ha dato il suo contributo, dai docenti alle segreterie, dai dirigenti al personale tecnico-amministrativo”.

Tra le problematiche evidenziate da Giorgio Germani, il problema del lavoro agile per gli insegnanti e i ritardi nella consegna sui banchi, su cui “c’e’ stata la polemica inutile dei banchi a rotelle”. La scuola, pero’, e’ riuscita a trovare risposte soprattutto grazie al personale, sottolinea Germani, che ora spera di rientrare al piu’ presto in classe, e in sicurezza.

Domani, l’assemblea Anquap ospitera’ anche gli interventi di Pierpaolo Sileri, viceministro della Salute; Simona Malpezzi, sottosegretaria ai rapporti con il Parlamento; Mario Pittoni, senatore della Lega; Bianca Laura Granato, senatrice del M5S; Carmela Bucalo di Fratelli d’Italia; Guido Quinci, presidente della Federazione Cimo Fesmed e Antonello Giannelli, presidente Anp. L’incontro sara’ moderato da Andrea Pancani. A fare gli onori di casa, il presidente dell’Anquap Giorgio Germani.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»