Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

VIDEO | ‘Elegia americana’, su Netflix l’America rurale di Ron Howard con un’irriconoscibile Glenn Close

Nei panni di una nonna sboccata, forte e perno di una famiglia disfunzionale. Il film disponibile dal 24 novembre
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

https://www.youtube.com/watch?v=AA1JH2_xONY

ROMA – Il premio Oscar Ron Howard torna dietro la macchina da presa per raccontare la storia di tre generazioni di una famiglia e le loro eccezionali battaglie. Il film, disponibile dal 24 novembre su Netflix, si chiama ‘Elegia americana’, ed è tratto dal best seller autobiografico, numero uno del New York Times, di J. D. Vance. Nel titolo originale dell’opera però, al fianco di elegia figura ‘Hillbilly‘, termine dispregiativo con il quale vengono indicate le persone che risiedono nelle aree rurali e montuose degli Stati Uniti d’America. Ed è proprio questo l’universo che Howard vuole raccontare. Per farlo porta davanti l’obiettivo una irriconoscibile e straordinaria Glenn Close, nel ruolo di una nonna forte, sboccata e appassionata di Terminator, perno di una famiglia disfunzionale. Al suo fianco Amy Adams, un’altra brillante interprete pluricandidata all’Oscar, che come Close non è mai riuscita a conquistare l’ambita statuetta. Che sia questa una buona occasione per entrambe?

ELEGIA AMERICANA, TRAMA

J.D. Vance (Gabriel Basso), un ex marine del sud dell’Ohio e ora studente di giurisprudenza di Yale, è sul punto di ottenere il lavoro dei suoi sogni quando una crisi familiare lo costringe a tornare nella casa che ha cercato di dimenticare. J.D. deve affrontare le complesse dinamiche della sua famiglia natale negli Appalachi, incluso il suo instabile rapporto con la madre Bev (Amy Adams), che sta lottando con la dipendenza. Alimentato dai ricordi di sua nonna Mamaw (Glenn Close), la donna forte e intelligente che lo ha cresciuto, J.D. arriva ad abbracciare l’impronta indelebile della sua famiglia nel suo viaggio personale.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»