Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

MotoGp, Rossi: “Dieci anni senza Simoncelli, a volte lo sogno”

rossi simoncelli moto gp
Sulla collina che domina la curva più inquadrata del circuito di Misano è stata messa a dimora quella che verrà chiamata da ora in poi 'La quercia del Sic'
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “L’idea della quercia per Simoncelli è bellissima, ricorda un po’ i suoi capelli. Sono passati dieci anni, sono successe un sacco di cose ma non mi sembra vero di non vederlo da così tanto tempo”. Valentino Rossi ricorda Marco Simoncelli. Nel finesettimana che segna il suo ultimo Gran Premio in Italia – domani sul circuito di Misano intitolato proprio all’amico – e i dieci anni dalla scomparsa del ‘Sic’, il nove volte campione del mondo ha partecipato alla cerimonia in cui è stata piantata una quercia in memoria del campione scomparso nel 2011 per un incidente sulla pista di Sepang, in Malesia. “A volte lo sogno, mi sembra di averlo visto solo due mesi fa, a volte ci penso tanto ed è una sensazione davvero bella”, ha aggiunto Rossi parlando ai microfoni di Sky Sport.

LEGGI ANCHE: MotoGp, a Misano come a Pietrelcina: l’ultimo Valentino in Italia

Sulla collina che domina la curva più inquadrata del circuito di Misano, sotto gli occhi di papà Paolo Simoncelli, è stata messa a dimora quella che verrà chiamata da ora in poi ‘La quercia del Sic’. Sono intervenuti anche il presidente della Santa Monica SpA, Luca Colaiacovo, e Carmelo Ezpeleta, Ceo di Dorna Sport, insieme ad alcuni amici della famiglia di ‘Sic’.

“Le coincidenze spesso ci conducono a vivere momenti emozionanti ed oggi è uno di questi- ha detto Colaiacovo- Oggi ci tocca davvero il compito più duro, salutare Marco. Che il decennale dalla scomparsa di Marco avvenisse nel weekend di una MotoGP nel circuito a lui intitolato, nessuno poteva immaginarlo. Abbiamo pensato di mettere a dimora ‘una quercia alla curva della quercia’, riportando dopo quasi 40 anni questa pianta simbolo di forza e di rinascita a dominare la famosa curva. Questo è un weekend di grandi emozioni, quella di oggi è davvero particolare e molto forte”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»