Abruzzo, Pezzopane: “In manovra 2,7 miliardi per la ricostruzione del terremoto 2009”

"Che si vanno a sommare al miliardo avanzato dello stanziamento da parte del governo Renzi che copriva il periodo 2015-2020"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Conte oggi ha dato una notizia molto attesa e importante: nella legge di bilancio sono previsti 2 miliardi e 750 milioni di euro per la ricostruzione del terremoto 2009 che si vanno a sommare al miliardo avanzato dello stanziamento da parte del governo Renzi che copriva il periodo 2015-2020″. Lo dichiara la deputata abruzzese del Pd, Stefania Pezzopane, a margine della riunione in videoconferenza a cui ha partecipato con il presidente del Consiglio Conte, le Regioni, i sindaci e altre istituzioni, conferenza che si doveva svolgere a Barisciano in provincia de L’Aquila ma che per motivi di sicurezza legati al contenimento del Covid si si sta tenendo in videoconferenza.

LEGGI ANCHE: Terremoto L’Aquila, sospese le tasse per il 90% delle aziende. Pezzopane: “Vittoria strategica”

Terremoto, Ingv: “Le acque sotterranee dell’appennino segnalano sismi, dall’altra parte del mondo”

“Una notizia importantissima- aggiunge la deputata dem- che non avevo dubbi sarebbe arrivata nei tempi giusti. Ci ho lavorato moltissimo e ringrazio il Presidente Conte perché in questo difficile ultimo anno sono state fatte cose eccezionali e molti passi importanti. Dal Decreto sisma in poi abbiamo acquisito moltissime cose straordinarie. Questa notizia, insieme alle stabilizzazioni, le tasse sospese che non verranno restituite , le semplificazioni ed altre iniziative dimostrano una qualita’ di lavoro ed una attenzione eccezionale ai nostri territori colpiti dalle calamita’ naturali. Sono sempre stata fiduciosa- conclude Pezzopane- e ho sempre rassicurato tutti che la soluzione sarebbe arrivata nei tempi giusti. È cosi’ e’ stato”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»