Poste. Padoan: “6,75 euro ad azione, incasso da 3,4 miliardi”

Dopo la privatizzazione di Poste, nei prossimi mesi Enav e Ferrovie dello Stato
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il prezzo finale del collocamento in Borsa di Poste italiane è di 6,75 euro ad azione. Lo dice il ministro Pier Carlo Padoan in conferenza stampa al Mef. Il ministro spiega poi che con il collocamento del 34,7% di Poste il Tesoro incasserà quasi 3,4 miliardi di euro, “destinato alla riduzione del debito pubblico che è fondamentale per la politica economica”.

Padoan

La quotazione di Poste italiane in borsa rappresenta “il rilancio del piano privatizzazione del governo che resta parte importante della sua strategia economica e che continuerà nei prossimi mesi con Enav e Ferrovie dello Stato”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»