Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

La ricerca Indire sulle piccole scuole dell’infanzia: prorogata la scadenza per partecipare al questionario

piccole scuole indire
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Con l’obiettivo di intervenire su un’educazione di qualità nei territori più isolati del nostro Paese, da oltre 10 ani l’Indire, attraverso un gruppo di ricerca dedicato, ha identificato difficoltà e opportunità del fare scuola in questi luoghi. Il gruppo ha costruito un’identità storica e numerica in merito alla piccola scuola italiana, e dal 2017 cura un Movimento Nazionale che oggi vede coinvolti circa 500 Istituti e oltre 2.500 plessi che si riconoscono intorno ai principi di un Manifesto. L’attività di ricerca e formazione, prevalentemente focalizzata sul primo ciclo di istruzione, ha permesso di realizzare una Collana “I Quaderni delle Piccole scuole” attraverso cui è possibile accedere a strumenti per portare in classe metodologie e strategie utili in situazioni di isolamento e pluriclasse, a studi su tendenze o bisogni emergenti e ad esperienze condivise dalle scuole e che permettono di intercettare pratiche virtuose di interesse per la ricerca.

Oggi l’attività di ricerca Indire sulle Piccole Scuole intende aprirsi ed esplorare le peculiarità delle Scuole dell’Infanzia in quanto rappresentano un interessante campo di analisi e innovazione educativa e perché si reputa necessario rispondere all’entusiasmo e all’interesse delle tante scuole dell’infanzia che negli anni hanno chiesto di entrare a far parte della Rete delle Piccole Scuole e di partecipare alle iniziative realizzate.

Sulla base delle letteratura internazionale e in relazione alle peculiarità proprie della realtà italiana vengono considerate “piccole” scuole dell’infanzia le scuole mono-sezione che ad oggi sono circa 2.500 (dati INDIRE- MIUR). Tali realtà sono molteplici e variegate e il gruppo di ricerca Indire sulle Piccole Scuole ha predisposto un monitoraggio finalizzato ad ottenere un quadro dettagliato e ricco capace di dar conto di un universo esperienziale vivace e in continua espansione, in cui il rapporto con il territorio, le molteplici modalità di lavoro e le peculiarità organizzative possano divenire “terreno” di confronto e crescita.

La mappatura delle modalità organizzativa degli spazi, dei tempi e delle proposte didattiche attivate nelle piccole scuole dell’infanzia consentirà di valorizzare le buone pratiche esistenti e offrire percorsi di formazione e sperimentazione ad hoc. Con tali finalità nel mese di luglio i dirigenti delle Piccole Scuole dell’Infanzia statali, comunali, paritarie o private sono stati invitati a condividere il questionario elaborato dal gruppo di ricerca Indire sulle Piccole Scuole con i docenti referenti dei plessi dell’infanzia con una mono-sezione.

In questi mesi un ampio numero di scuole ha aderito al monitoraggio, che resterà aperto fino al 15 ottobre per consentirne la massima diffusione.

Per qualunque richiesta in relazione a tale monitoraggio, è possibile scrivere alla casella di posta elettronica: [email protected]

Per conoscere meglio il Movimento delle Piccole Scuole e avere maggiori informazioni sulle sue numerose iniziative di formazione e ricerca è possibile visitare il sito o scrivere alla segreteria [email protected]

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»