VIDEO | Oggi il summit Onu sul Clima, Guterres chiede ‘un’azione decisiva’

Segretario: "Si amplia il divario rispetto a ciò che dovremmo fare"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Scienziati autorevoli ci dicono che il divario tra ciò che dovremmo fare per far fronte alla crisi climatica e ciò che effettivamente facciamo continua ad ampliarsi”: così oggi il segretario generale dell’Onu, Antonio Guterres, anticipando i temi che solleverà al Palazzo di Vetro di New York nel corso di un vertice con decine di capi di Stato e di governo. In un messaggio diffuso sui social network, Guterres ha aggiunto: “Dobbiamo invertire questa tendenza con un’azione climatica decisiva“.

LE MANIFESTAZIONI PER L’AMBIENTE

Il vertice di oggi, in apertura della 74esima Assemblea generale delle Nazioni Unite, segue giorni di manifestazioni e cortei con i quali milioni di studenti hanno chiesto interventi efficaci per contrastare i mutamenti climatici. Sabato, in un altro summit nella sede dell’Onu, 500 giovani, attivisti e imprenditori hanno ribadito l’appello.

“Abbiamo mostrato che siamo uniti e i giovani uniti sono inarrestabili” ha detto durante l’incontro Greta Thunberg, la sedicenne svedese promotrice degli “scioperi” per il clima. Oggi Guterres ha rilanciato un rapporto degli esperti della World Meteorological Organization nel quale si denunciano i ritardi dei governi e delle organizzazioni internazionali. Secondo lo studio, il quinquennio tra il 2015 e il 2019 sarà quello con le temperature medie più alte mai registrate. I dati supererebbero di 1,1 gradi quelli del periodo preindustriale, compreso tra il 1850 e il 1900, e di 0,2 gradi quelli del quinquiennio 2011-2015.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

23 Settembre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»