Referendum, Di Maio: “Sarò nei territori contro il no dell’establishment”

"Quella del referendum, prosegue, “è una battaglia del M5s e di tutti i cittadini italiani"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Quello che vedo in questi giorni è che sta nascendo il fronte del ‘no’ al referendum. E’ un fronte interno alla politica, di establishment, di chi ha da perdere dal taglio dei parlamentari”. Lo dice Luigi Di Maio, ministro degli Esteri, in diretta facebook. Annunciando che “nei prossimi giorni iniziamo una campagna” per il si’ al referendum, e per questo “saro’ nei territori insieme agli altri parlamentari del M5s. Spiegheremo perche’ votare ‘sì’ è una vittoria che ci restituisce come paese la normalità nelle istituzioni della repubblica e ci dara’ piu’ efficienza” perche’ “con un numero minore di parlamentari la qualità delle leggi si innalzerà”. Quella del referendum, prosegue, “è una battaglia del M5s e di tutti i cittadini italiani. C’è bisogno di far sentire la voce degli italiani rispetto al si’ mentre ci sarà una voce dei palazzi che sosterra il no”. Infine, Di Maio ricorda che “non c’è quorum, si vince anche con un sì in piu’. Quello che sto vedendo tra i citatdini è che c’è voglia di cambiare, di svoltare come paese. Sarà anche un segnale al mondo per dire che siamo capaci di tagliare sprechi e cio’ che non serve”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»