Governo, M5S: “Unico confronto è con il Pd, se salta si torna al voto”

I capigruppo Patuanelli e D'Uva: "Se per noi il nome di Giuseppe Conte è irrinunciabile? Il tema dei nomi non ci appassiona"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il forno con la Lega è chiuso? “Non abbiamo altri tavoli o altri confronti con altre forze politiche. Abbiamo fatto questo tavolo col Partito democratico e non abbiamo altri confronti”. Lo ha detto il capogruppo del M5S alla Camera, Francesco D’Uva, al termine dell’incontro tra le delegazioni M5S e Pd.

Se fallisce il tavolo col Pd si torna al voto? “Mi sembra la cosa più chiara, non vedo grosse alternative”, ha aggiunto D’Uva.

LEGGI ANCHE: Governo, terminato l’incontro tra Pd e M5S: “Clima costruttivo e ampie convergenze”

D’UVA: DI BATTISTA? FORZA M5S SEMPRE STATA PARLARE CON PIÙ VOCI

“Il M5S parla spesso con più voci ed è stata sempre una delle nostre forze”. Lo ha detto il capogruppo del M5S alla Camera, Francesco D’Uva, al termine dell’incontro tra le delegazioni M5S e Pd, a chi gli chiedeva un commento sull’ultimo post su Facebook di Alessandro Di Battista.

PATUANELLI: CONTE IRRINUNCIABILE? TEMA NOMI NON MI APPASSIONA

“Se per noi il nome di Giuseppe Conte è irrinunciabile? Il tema dei nomi non mi appassiona. Conte è stato un bravissimo presidente del Consiglio e una figura che ha dimostrato una caratura oggettivamente di spessore superiore a tanti”. Lo ha detto il capogruppo del M5S al Senato, Stefano Patuanelli, al termine dell’incontro tra le delegazioni M5S e Pd.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

23 Agosto 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»