Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

A Roma è stallo in via Curtatone, i rifugiati urlano: “Non siamo terroristi”

Dopo lo sgombero si sono accampati sull'aiuola di piazza Indipendenza
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Donne, bambini, giovani e meno giovani, tutti accampati sull’aiuola di piazza Indipendenza con la Polizia che li circonda in attesa di un nuovo sgombero dai giardini.

Con slogan urlati in faccia alle forze dell’ordine come “Siamo rifugiati, non terroristi”.

Dopo lo sgombero del palazzo in via Curtatone 200 persone delle quali 50 donne hanno dormito sulle aiuole di piazza Indipendenza. Lo avevano anticipato già dalle prime ore che, non sapendo dove andare, avrebbero dormito per strada, davanti al palazzo sgomberato. E così dopo essere stati portati nell’ufficio immigrazione della Questura di via Patini per l’identificazione dei documenti, sono in tanti ad essere tornati su quell’aiuola in piazza Indipendenza.

Alle famiglie è stato concesso di poter trascorrere la notte nel palazzo sequestrato, per cinque persone con una situazione di particolare vulnerabilità è stata trovata una soluzione alloggiativa presso centri di accoglienza in città.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»