Al via la festa dell’Unità a Bologna, attesi 6 ministri (e il capitano Kirk)

Oltre ai dirigenti di partito, arriveranno a Bologna anche sei ministri del Governo Renzi e la presidente della Camera Laura Boldrini. ma l'ospite più atteso è un altro
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

pd_referendum_pesci

BOLOGNA – L’immagine-simbolo è quella di pesciolini che nuotano in direzioni diverse. Slogan: “Lo scambio delle idee”. E sarà proprio giocata sul delicato equilibrio tra le diverse posizioni la festa dell’Unità di Bologna, edizione estiva (25 agosto-19 settembre) e soprattutto pre-referendiaria. Mentre si aspetta la definizione del confronto con il fronte del ‘no’ alle riforme (la data libera è il 10 settembre) che si affianchi agli appuntamenti per il sì, oggi il Pd di Bologna ha presentato il resto del programma della sala dibattiti, dedicata quest’anno a Nilde Iotti nel 70′ anniversario del voto alle donne. Un programma molto politico“, sottolinea il segretario provinciale Francesco Critelli, accanto al responsabile della kermesse Fabio Querci.

pd_referendum_festa unitàSul palco, quest’anno centrale rispetto al pubblico disposto sui quattro lati, si alterneranno sei ministri e diversi sottosegretari, tutti i dirigenti più importanti del partito attuale (dal presidente Matteo Orfini a Roberto Speranza e Gianni Cuperlo) e gli ex segretari Walter Veltroni e Pierluigi Bersani. Il 17 settembre arriverà anche la presidente della Camera, Laura Boldrini. Per il governo Renzi arriveranno Giuliano Poletti il 4 settembre, Dario Franceschini e Andrea Orlando il 5, Maurizio Martina il 13, Graziano Delrio il 18 e il gran finale con Maria Elena Boschi il 18 settembre. Il 16 ci sarà invece la tradizionale intervista a Virginio Merola.

festa unità_pd_bologna2Al parco Nord si vedrà poi Bianca Berlinguer (“ma non sarà qui come candidata alla segreteria del partito, un segretario ce l’abbiamo”, puntualizza Critelli) mentre in attesa di una eventuale conferma di Matteo Renzi, che è stato come sempre invitato, ci saranno sicuramente i due vicesegretari del partito: Debora Serracchiani arriverà già dopodomani per l’inaugurazione. Tra i big da segnalare anche gli ultimi due presidenti dell’Emilia-Romagna, Vasco Errani e Stefano Bonaccini, che il 6 sarà protagonista di uno dei dibattiti a favore del sì al referendum. Rimasta al parco Nord dopo il paventato trasferimento a Casalecchio, la festa provinciale punta a crescere ancora.

festa_unità_bologna_pdSi aspetta un milione di visitatori in 26 giorni (10.000 i volontari impegnati a rotazione) ma soprattutto sono stati aumentati i posti nei 15 ristoranti gestiti dal volontari: passano da 3.500 a 4.000. Ma ci sono anche 10 bar, mentre gli spettacoli in programma saranno 160. Si punta anche sul Palanord estate, “la più grande discoteca all’aperto di Bologna“, come sottolinea Querci, con i suoi 4.000 metri quadri. L’utile finale atteso è attorno ai 250.000 euro. Segretissimo invece il cachet del capitano Kirk di Star Trek, William Shatner, prima star holliwoodiana a varcare i cancelli del parco Nord, dove sarà ospite dal 16 al 19 settembre. Ma le prenotazioni “sono oltre le aspettative”, gongolano i dem.

di Mirko Billi, giornalista professionista

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»