fbpx

Tg Politico Parlamentare, edizione del 23 luglio 2020

VETI E CONTRO VETI SU OMOFOBIA E LEGGE ELETTORALE

Stallo sulla legge elettorale, con la maggioranza divisa alla Camera sul cosiddetto brescellum. In commissione Italia viva si schiera con il centrodestra e impedisce ancora una volta di incardinare la discussione sul sistema di voto, come chiesto da Pd e M5s. Il punto sparisce anche dal calendario dell’aula di Montecitorio delle prossime settimane. Ma se Atene piange, Sparta non ride. Sul disegno di legge contro l’omofobia e’ il centrodestra a dividersi. Forza Italia vota insieme alla maggioranza la riformulazione dell’emendamento Costa, che consente l’espressione delle idee pur colpendo atti di odio nei confronti degli orientamenti sessuali e delle identita’ di genere.

ESTATE CALDA, SINDACATI IN PIAZZA 

Cgil, Cisl, Uil mettono in campo una mobilitazione “per la ricostruzione economica e sociale del paese e dell’Europa, sollecitando l’avvio di un confronto urgente con il Governo”. La prima iniziativa sarà “la notte per il lavoro” in piazza Santi Apostoli, a Roma, il 29 luglio. Al centro la richiesta del blocco dei licenziamenti e la proroga degli ammortizzatori sociali fino al 31 dicembre. Intanto le sigle dei trasporti hanno indetto per il 9 e 10 agosto lo sciopero nazionale di 4 ore del personale delle autostrade.

CASO REGENI, PARLA FICO: SERVE UN CAMBIO DI STRATEGIA

Nel giorno della Cerimonia di consegna del Ventaglio da parte della Stampa parlamentare, Roberto Fico, torna sul caso Regeni. “Ci vuole un cambio di passo, un cambio di strategia” perchè “non ci sono risultati”. All’incontro tra le procure del Cairo e di Roma, ha sottolineato il presidente della Camera, “c’è stato uno schiaffo” all’Italia al punto che la situazione e’ peggiorata e di fatto non si vedono risultati. Dal punto di vista dello Stato “occorre avere una reazione immediata forte”, dice il presidente della Camera.

SALVINI: GOVERNO NEMICO, A OTTOBRE SALTA TUTTO

Matteo Salvini alza il tono dello scontro con il governo. A ottobre, dice il segretario della Lega, l’Italia “rischia una crisi sociale senza precedenti. Serve un anno bianco fiscale”. L’ex ministro è poi volato a Lampedusa, dove nelle ultime ore sono sbarcati 294 migranti. Per il leghista “il governo sta ammazzando la Sicilia, Pd e Cinque stelle la odiano, il governo e’ complice dei criminali”. Sulla proroga dello stato d’emergenza, l’ex ministro annuncia battaglia: “Non c’e’ un’ emergenza sanitaria in corso- dice ancora Salvini- chi vuole prorogare lo stato di emergenza e’ un nemico dell’Italia”.

PARAGONE PRESENTA ITALEXIT: ‘SIAMO AL 5%’ 

L’unico modo per portare il nostro Paese fuori dalla crisi e’ portarlo fuori dall’Europa. Questo l’obiettivo di Italexit, la nuova creatura di stampo sovranista presentata alla Camera dall’ex pentastellato Gianluigi Paragone. Un nuovo soggetto che l’istituto Piepoli attesta già al 5%. “Non male”, commenta il senatore eletto nel 2018 col M5s che a suo modo confida nell’Europa. “Sarà la mia migliore alleata, visto che i suoi provvedimenti danneggiano gli italiani”, dice. Italexit punta alla campagna acquisti in maggioranza: il primo ‘scippo’, se cosi’ si puo’ dire, porta la firma dell’ex grillina Monica Lozzi. Sara’ candidata a sindaco di Roma.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Guarda anche:

23 Luglio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»