fbpx

VIDEO | Roma, nell’occupazione di Via Tempesta si attende lo sgombero

Speciale a cura di Marco Agostini e Francesco Cufino

ROMA – Circa 70 occupanti tra italiani e stranieri, 32 nuclei familiari, 18 minori. Sono i numeri dell’occupazione di via Antonio Tempesta 262, nel quartiere di Tor Pignattara a Roma.

Lo stabile, secondo i piani della Prefettura sarà sgomberato in via prioritaria, insieme all’immobile di via del Caravaggio, a Tor Marancia. Poi si passerà alla lista dei 23 immobili, al ritmo di quattro l’anno, cosi’ come previsto dall’elenco stilato dal Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica.

“Non siamo dei delinquenti, siamo brave persone e siamo anche disposti a pagare un canone sociale, l’importante è che non ci mandino in mezzo a una strada o in una struttura d’accoglienza qualsiasi. Abbiamo paura di essere divisi dai nostri figli e dei nostri mariti”, raccontano gli occupanti all’Agenzia Dire.

Si applichi anche per noi il modello ‘via Carlo Felice’“, è l’appello degli occupanti alle istituzioni affinché trovino una soluzione alloggiativa diversa d’accordo con la proprietà come accaduto a febbraio scorso per lo stabile in zona San Giovanni che ospitava circa 75 persone.  

LEGGI ANCHE:

Roma, Centri sociali ma non Casapound: ecco la lista completa dei 23 sgomberi

Roma. Via Caravaggio e via Tempesta i prossimi sgomberi, poi altri 23 immobili

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Guarda anche:

23 Luglio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»