Maltempo su Roma, disagi per pendolari sui treni; No a giustizia fai da te, ma cittadini non siano spettatori

edizione del 23 luglio 2018
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

https://www.youtube.com/watch?v=6R5YZxc0BEo&feature=youtu.be

TRASPORTI. MALTEMPO SU ROMA, DISAGI PER PENDOLARI SUI TRENI

Mattinata di passione per i pendolari che hanno cercato di raggiungere Roma con i treni. Il temporale che ha interessato in particolare le zone a sud della Capitale ha provocato diversi disagi alla circolazione ferroviaria. A causa di “inconvenienti tecnici alle infrastrutture ferroviarie tra Ciampino e Casilina”, probabilmente causati da un fulmine, le linee FL4 e FL6 hanno subito ritardi e cancellazioni. Problemi dunque per le tratte Roma-Frascati, Roma-Albano Laziale e Roma-Velletri e sulla linea Roma-Cassino, che raccoglie i pendolari di Frascati, Colonna, Valmontone e Colleferro. Non esente da disagi anche la FL7, la Roma-Latina, e l’alta velocità Roma-Napoli. 

NO A GIUSTIZIA FAI DA TE, MA CITTADINI NON SIANO SPETTATORI 

“No a sceriffi e giustizieri, no dunque alla giustizia fai da te, ma i cittadini non restino spettatori”. E’ chiara la posizione del questore di Roma, Guido Marino, intervistato dall’Agenzia Dire sul tema della percezione di sicurezza dei cittadini. “Se la percezione di sicurezza è legata esclusivamente all’assurda pretesa di una Volante sotto casa in grado di piantonare, più che controllare, il territorio, mi sembra evidente che si tratti di una soluzione quantitativamente irrealizzabile”, precisa il Questore, secondo cui “il cittadino non può limitarsi all’indignazione ad intermittenza affidata a fiaccolate, convegni e dibattiti all’indomani di un fatto grave ma deve assaporare il gusto di una sana e legittima indignazione e pretendendo e controllando che ogni Istituzione risponda alle sue istanze!”.

MAFIE. A TOR BELLA MONACA ASSEMBLEA CAPITOLINA IN RICORDO VIA D’AMELIO

Si è tenuta nella sede del VI Municipio, a Tor Bella Monaca, la seduta straordinaria dell’Assemblea capitolina in occasione del 26esimo anniversario della strage di via D’Amelio. Insieme alla sindaca Virginia Raggi, ai consiglieri comunali e al presidente dell’Aula, Marcello De Vito, erano presenti il prefetto e il questore di Roma, Paola Basilone e Guido Marino, la vicepresidente del Senato, Paola Taverna e la presidente della commissione Giustizia della Camera, Giulia Sarti. Nel corso della cerimonia Raggi ha annunciato che “il 10 ottobre inaugureremo alla Romanina un parco intitolato ai 27 giudici uccisi dalla mafia e pianteremo 27 querce in loro memoria”.

PARTE EDIZIONE 2019 CITTÀ CULTURA LAZIO, 100.000 EURO A CHI VINCE

Dopo la vittoria di Colleferro nel 2018 prende il via la seconda edizione della manifestazione “Città della cultura della Regione Lazio 2019”. Questa mattina l’avviso pubblico rivolto a tutti i Comuni del Lazio è stato presentato all’ex Gil di Trastevere dall’assessore regionale allo Sviluppo economico, Gian Paolo Manzella. I Comuni del Lazio potranno inviare la propria candidatura entro il 10 settembre 2018 per aggiudicarsi un contributo di 100.000 euro. La finalità della manifestazione è quella di stimolare i piccoli Comuni a considerare la cultura come fattore fondamentale per la promozione del territorio, per la crescita economica.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»