hamburger menu

Tg Politico Parlamentare, edizione del 23 giugno 2022

I titoli e il tg politico parlamentare della Dire

23/06/2022

UE, PRESSING ITALIA SU PREZZO DEL GAS

Forniture di gas a prezzi accessibili per contrastare la strategia della Russia, che ormai usa l’energia come un’arma per ricattare l’Europa. Nella bozza delle conclusioni del vertice Ue si ipotizza il ‘price cap’, il tetto al prezzo del metano richiesto dal premier Mario Draghi. Intanto, la Germania attiva il livello di allarme e avverte che occorre ridurre l’uso del gas già d’estate, per facilitare il riempimento dei depositi in vista dell’inverno. La Banca centrale europea, nonostante l’incertezza, resta ottimista sulla ripresa nel medio periodo, però annuncia che a settembre potrebbe arrivare un rialzo dei tassi anche di mezzo punto.

MATTARELLA: RISPOSTA CONTRO MOSCA SIA UNITA

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella chiede una risposta netta, unitaria e solidale per giungere alla pace in Ucraina. La Russia, sottolinea, ha scatenato un conflitto “per anacronistiche velleità di potenza”. Nel corso di un intervento alla Conferenza nazionale della Cooperazione allo sviluppo, il capo dello Stato ha poi parlato del tema dei migranti. Il contributo delle comunità di cittadini stranieri, presenti in Italia, ha detto, è “prezioso” per la conoscenza fra Paesi. Secondo Mattarella il lavoro degli immigrati genera ricadute positive nel funzionamento del nostro sistema produttivo e di welfare.

ANAC: RIVEDERE LE NORME SU APPALTI E CORRUZIONE

Nel 2021 il valore economico del mercato degli appalti pubblici in Italia è stato di quasi 200 miliardi di euro, in crescita del 6,6% rispetto al 2020. L’Anac registra un aumento degli affidamenti diretti, e riconosce che le semplificazioni del governo hanno avuto un forte impatto sui contratti attivati. Il presidente dell’Autorità anticorruzione, Giuseppe Busia, illustrando la relazione annuale, si appella al Parlamento perchè il numero delle stazioni appaltanti venga ridotto; auspica inoltre una modifica delle norme contro la corruzione e una revisione dei prezzi degli appalti, altrimenti, sottolinea, si rischia che le gare vadano deserte.

COVID, IMPENNATA DEI CONTAGI IN TUTTA ITALIA

Impennata dei contagi da Covid con un aumento di quasi il 60% nell’ultima settimana. Salgono anche i ricoveri ordinari e le terapie intensive con numeri vicini al 15%. Lo evidenzia il monitoraggio della Fondazione Gimbe. L’incremento si registra in tutte le regioni italiane. Fortunatamente, calano i decessi, che segnano un -19%. La Fondazione Gimbe segnala come la campagna vaccinale sia in stallo: ci sono circa 7 milioni di persone che non hanno ricevuto nemmeno una dose di vaccino. Inoltre 5 milioni e mezzo di italiani sono senza la terza dose, e 4 milioni di fragili senza la quarta. In più, c’è un numero di positivi – circa 600 mila – che è largamente sottostimato per il massiccio utilizzo dei tamponi fai da te. Le istituzioni raccomandano di indossare la mascherina nei locali al chiuso, specialmente se affollati e poco ventilati, e in condizioni di grandi assembramenti anche all’aperto. La Fondazione Gimbe boccia senza appello la proposta di abolire l’isolamento per i positivi asintomatici.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-06-23T17:38:03+02:00