hamburger menu

A Cesenatico l’estate è da brividi, torna il festival del Noir

Appuntamento dal 21 al 24 luglio con Cesentico noir, che vedrà arrivare in Riviera 15 autori di grido del giallo e del noir. E c'è una novità: una rassegna dedicata ai più piccoli

cesenatico noir_2022

BOLOGNA – Estate da sempre fa rima con ‘giallo’. Giallo come il sole, ma che come un genere apprezzatissimo dai lettori che cercano i brividi ed evasione sotto l’ombrellone o nelle caldi notti di vacanza. Non è un caso, dunque, che una delle capitali del turismo romagnolo, Cesenatico, da qualche anno ospiti un festival dedicato alla letteratura ‘noir’, portando sul Porto canale autori italiani e internazionali, best seller e chicche per appassionati, esplorando anche altri media, come il cinema e il teatro.

L’appuntamento, di nuovo in piazza e tra la gente dopo le limitazioni della pandemia, con ‘Cesenatico Noir’ è dal 21 al 24 luglio: gli incontri, organizzati da Confesercenti con la direzione artistica del giornalista Stefano Tura, si alterneranno tra Piazza Ciceruacchio, a ridosso del Porto canale leonardesco, e il Grand Hotel, sulla terrazza che si affaccia sul mare, con il piano ‘B’ del Teatro Comunale in caso di maltempo (tutte le presentazioni saranno comunque trasmesse in diretta sulla pagina Facebook del festival).

LA LETTERATURA A DUE PASSI DAGLI OMBRELLONI

“La nostra Riviera è uno dei luoghi chiave del turismo italiano e internazionale per la sua capacità di innovarsi costantemente: Cesenatico Noir è un esempio perfetto di questo spirito, perché ha avuto l’intuizione di portare la letteratura e romanzi di grande seguito a due passi dagli ombrelloni, creando un appuntamento di richiamo sia per i turisti sia per i residenti, mettendo Cesenatico sulla mappa dei grandi eventi culturali regionali e nazionali”, sottolinea il presidente dell’Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini.
“Questa rassegna ha valore in sé, per il programma che offre, ma, visto che abbiamo segnali di un luglio che sarà strapieno, porta beneficio economico e di promozione del territorio”, aggiunge Bonaccini.

UN AIUTO ALLE LIBRERIE INDIPENDENTI

“Questo è un evento che crea attrattività turistica ed è in grado di generare un indotto che alimenta il sistema delle imprese. Ha, però, come obiettivo la valorizzazione del ruolo delle librerie, in particolare quelle indipendenti, il cui ruolo, in pandemia, ha avuto una rivalutazione”, spiega il direttore di Confesercenti Emilia-Romagna, Marco Pasi.

In Emilia-Romagna si contano 290 imprese specializzate, 272 delle quali sono a conduzione familiare e hanno meno di cinque dipendenti. Per quanto siano centri di diffusione della cultura subiscono la concorrenza delle piattaforme online. In Emilia-Romagna le librerie indipendenti contano 850 addetti, con un 70% di donne“, prosegue Pasi.

Sono più di 15 gli autori che raggiungeranno la Riviera romagnola nei cinque giorni di Cesenatico Noir per presentare le loro ultime opere o confrontarsi sui grandi temi del giallo e del mistero: apre la rassegna il francese di origine armena Patrick Manoukian, che con il nome d’arte Ian Manook ha raggiunto il successo internazionale con una trilogia ambientata nel deserto della Mongolia. Sul palco anche il traduttore e editore Jacopo De Michelis, fresco della sua opera d’esordio che è già diventata un caso letterario, poi giornalisti-scrittori come i pluripremiati Brunella Schisa e Fabrizio Roncone. E ancora tanti volti noti del panorama nazionale come Cristina Cassar Scalia, voce della Sicilia in giallo, Simona Vinci, già vincitrice del premio Campiello, e ancora Barbara Baraldi, Paola Barbato, Piera Carlomagno, Oscar di Monopoli e Francois Morlupi.

I VOLTI STORICI DI CESENATICO NOIR

Non mancheranno i volti storici di Cesenatico Noir: giallisti come Grazia Verasani, Carlo Lucarelli e Luca Crovi che, oltre a presentare i loro libri, si alterneranno, assieme a Tura, nella conduzione degli incontri. Spazio, poi, al teatro, con l’attore Ettore Nicoletti che andrà a interpretare i brani degli autori ospiti, alla musica che accompagnerà le presentazioni, a cura del maestro Alex Grilli, fino ad arrivare al cinema, protagonista della serata del 24 luglio: ospiti i Manetti Bros, registi già vincitori del David Di Donatello e autori della fortunata serie ispettore Coliandro, che interverranno prima della proiezione pubblica della loro ultima fatica, Diabolik.

‘MISTERY KIDS’ PER I PIÙ PICCOLI, LA NOVITÀ 2022

Tra le novità dell’edizione 2022 c’è Mistery Kids, una nuova rassegna dedicata ai più piccoli, a cura della biblioteca Cartamarea: un totale di sette appuntamenti, a partire dal 18 luglio e fino a domenica 24, tra laboratori narrativi, presentazioni di libri e letture animate tutti dedicati al mistero: dalle creature fantastiche della tradizione emiliano-romagnola ai giallini dell’ispettore Andy Spaghetti, fino alle storie di fughe, intrighi e commissari con Carlo Lucarelli. “Tornare nelle piazze e tra la gente non darà solo alle persone la possibilità di osservare, ascoltare e interagire con i protagonisti, italiani e stranieri, dei romanzi gialli, mystery e noir, ma rappresenta un formidabile segnale di ritorno alla normalità“, sottolinea il direttore artistico.

“Abbiamo scelto di puntare sulla qualità, invitando autori bravi al di là della fama e delle vendite. La letteratura gialla può essere d’evasione, ma ha dignità letteraria”, ricorda la scrittrice Grazia Verasani, evidenziando “l’attenzione paritaria riservata dalla rassegna all’universo femminile del giallo, in modo che un autore e un’autrice si affiancassero in tutte le serate”.
“Cesenatico Noir è diventata una certezza per la nostra città, Il nostro Noir ha ‘resistito’ in due estati complesse e adesso torna in piazza dove è nato. Mi piace pensare che Cesenatico sia diventata la città italiana del noir“, ammette il sindaco Matteo Gozzoli.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-06-23T17:05:52+02:00