hamburger menu

Khaby Lame è ufficialmente il TikToker più seguito del mondo

Con 142,4 milioni di follower Khaby Lame è riuscito a superare la ballerina e creator americana Charli D'Amelio

khaby lame

ROMA – Con 142,4 milioni di follower Khaby Lame è ufficialmente il TikToker più seguito del mondo. Dopo aver ‘inseguito’ la ballerina e creator americana Charli D’Amelio, Lame ha ottenuto il sorpasso conquistando il titolo. Classe 2000, originario del Senegal ma in Italia da quando aveva un anno, il 22enne di Chivasso è riuscito in quella che può definirsi una vera e propria scalata al successo.

Partito a marzo 2020 con alcuni video basati sulla tecnica del ‘life hack’, ossia risolvere con semplicità problemi quotidiani che altri ‘aggirano’ in maniera molto complicata’, Khaby Lame è riuscito a conquistare un pubblico mondiale. Il suo segreto? Gesti semplici accompagnati da una spiccata mimica facciale. Complici la pandemia e un licenziamento, il TikToker ha iniziato a pubblicare i suoi video riscuotendo in breve tempo un grande successo. Così, ad aprile 2021 è arrivato il titolo di italiano più seguito su Tik Tok superando Gianluca Vacchi mentre a giugno dello stesso anno, è riuscito a ‘strappare’ lo scettro di italiana più seguita su Instagram a Chiara Ferragni.

DA TIKTOK AL FESTIVAL DI CANNES

Una vera e propria escalation quella del 22enne che ha attirato l’attenzione anche di marchi e celebrità. A luglio scorso J Balvin e Skrillex scelgono Lame per la copertina del loro singolo “In da ghetto”, poi il Festival di Cannes lo seleziona come membro della giuria per la categoria #TikTokShortFilm. Recentemente Khaby Lame è stato anche testimonial della nuova campagna targata Boss. Dal 2020 ad oggi sono state numerose anche le collaborazioni con alcune star: tra queste Paulo Dybala, Ed Sheeran,  Zverev e Del Piero. Un’attività nata per gioco la sua, che in un paio d’anni si è rivelata anche piuttosto redditizia, con un patrimonio stimato di oltre due milioni di dollari.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-06-24T19:18:49+02:00