hamburger menu

Nuovo portale per la trasmissione degli Attestati di prestazione energetica nelle Marche

Carloni: "Maggiore trasparenza, facilitato il lavoro dei professionisti, favorito l’accesso dei proprietari degli immobili"

Pubblicato:23-06-2021 16:43
Ultimo aggiornamento:23-06-2021 16:43
Canale: Comunicati della Giunta e del Consiglio regionale delle Marche
Autore:
vice presidente Regione Marche Mirco Carloni
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ANCONA – La Regione ha attivato il Sistema informativo APE Marche per gestire la certificazione energetica degli edifici e i controlli degli attestati di prestazione energetica. Realizzato in collaborazione con Enea (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo sostenibile), verrà presentato agli operatori di settore (associazioni di categorie, ordini e collegi professionali) nel corso di un webinar venerdì 25 giugno alle 15. Sarà possibile seguire l’evento online.

“Abbiamo realizzato un nuovo portale per facilitare il lavoro dei professionisti coinvolti, con aggiornamenti calibrati al mutato quadro normativo e nuove funzionalità, come l’accessibilità consentita, oltre ai certificatori energetici, a notai e proprietari degli immobili – evidenzia il vice presidente Mirco Carloni -. Avvia anche un sistema di accertamento e di controllo degli APE (Attestati di prestazione energetica), come previsto dalla normativa vigente, nonché il trasferimento automatico dei dati al Sistema informativo nazionale SIAPE che raccoglie gli APE degli edifici e delle unità immobiliari”.

Tante novità che agevoleranno la gestione degli Attestati: un documento informativo – sostanzialmente una “etichetta dell’edificio” – che permette di conoscere, in modo semplice e intuitivo, le prestazioni energetiche dell’immobile. A partire dalla quantità annua di energia primaria effettivamente consumata o che si prevede possa essere necessaria per soddisfare, con un uso standard dell’immobile, i vari bisogni energetici dell’edificio, la climatizzazione invernale ed estiva, la preparazione dell’acqua calda per usi igienici sanitari, la ventilazione e, per il settore terziario, l’illuminazione, gli impianti ascensori e scale mobili. La piattaforma per il Catasto degli Attestati di Prestazione Energetica, sviluppata da ENEA è già utilizzata da alcune Regioni italiane, tra cui figurano Sicilia, Puglia, Calabria, Abruzzo (tramite le province) e Lazio.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2021-06-23T16:43:55+02:00