Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Aosta in vetrina: un nuovo sito per promuovere la città

aosta sito città
Il portale è stato realizzato dall'Andava e finanziato dal Comune e si propone di recuperare il turismo perduto a causa della pandemia
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

AOSTA – Un sito internet è “la vetrina attraverso cui una destinazione viene scelta”. Per questo, Jeannette Bondaz, delegata dell’Adava per la città di Aosta, illustra la decisione, condivisa con il Comune capoluogo che ha finanziato la realizzazione del portale, di lanciare il nuovo sito www.aostainfo.it.

“È un tassello importante per la promozione della nostra città“, aggiunge Bondaz. L’iniziativa del nuovo portale di destinazione è dell’Adava, l’Associazione degli albergatori e delle imprese turistiche valdostani. Bondaz ricorda che “da anni l’associazione degli albergatori collabora con l’amministrazione comunale”, ma “negli ultimi due anni, il contributo del Comune all’Adava non aveva senso” se indirizzato “in attività che potessero creare assembramenti”.

È un prodotto che, sulla città, mancava. Nel 2020 abbiamo perso il 40% di turisti a causa della pandemia. Questo è un prodotto che ci aiuterà”, dice Alina Sapinet, assessora comunale al Turismo. Di “sito internet evocativo” che “richiama le esperienze da fare tramite simboli ed elementi iconici” parla il sindaco di Aosta, Gianni Nuti.Aosta ha una potenzialità turistica da sfruttare, è cambiata molto negli ultimi 15 anni grazie agli investimenti di tanti imprenditori turistici”, sostiene Filippo Gérard, presidente dell’Adava.

L’assessore regionale al Turismo, Jean-Pierre Guichardaz spiega: “La Regione caldeggia e incentiva iniziative che partano dal privato e che coinvolgano in modo fattivo l’amministrazione, in un’ottica di collaborazione”.

Il sito è in tre lingue, italiano, francese e inglese. Ha un approccio “emozionale”, con grandi immagini e video. Si integra con il sito dell’Office régional du tourisme www.lovevda.it e con il portale Booking Valle d’Aosta per le prenotazioni dei soggiorni. È stato realizzato dal consorzio Officine Zoum, che ne garantirà l’aggiornamento.

LEGGI ANCHE: L’area megalitica di Aosta sarà gratis ogni 24 giugno

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»