Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Coming out Nassib, Giorgio Tavecchio: “Carl diventerà una bandiera per gli atleti gay”

Giorgio Tavecchio
Tavecchio è l'unico italiano che è riuscito a mettere piede in campo e segnare in una partita Nfl, con la maglia dei Raiders: la stessa squadra di Nassib, che ieri ha fatto coming out
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

di Michele Faiella

ROMA – “Carl Nassib diventerà un simbolo per tutto il movimento sportivo americano. Se riuscirà a essere riconfermato dai Raiders, dimostrando così le sue qualità in campo, potrà essere una bandiera per tutti gli atleti che non si sentono rappresentati sui temi legati all’omosessualità. Il football americano è lo sport più popolare negli Stati Uniti. Per questo potrà avere una cassa di risonanza enorme anche su argomenti così delicati”.

A dirlo è Giorgio Tavecchio, unico italiano che è riuscito a mettere piede in campo e segnare in una partita Nfl, con la maglia dei Raiders, intervistato dalla Dire. Dal 2014 al 2017, il kicker 30enne ha giocato nella stessa squadra di Carl Nassib, difensore della squadra di Las Vegas, che ieri ha annunciato di essere gay, determinando il primo storico coming out della Nfl.

“A mio avviso – continua Tavecchio – oggi non si può parlare di omertà insita nel football americano. Probabilmente in passato il tema non è stato mai affrontato in maniera seria nei nostri spogliatoi. Questo sport si è sempre basato sull’esaltazione del machismo. Adesso c’è più consapevolezza e per questo motivo apprezzo molto il coming-out di Carl, che grazie alle sue parole ci consente di parlare in maniera più matura e seria di questi temi, evitando di tenerli nascosti sotto un tappeto”.

Cosa direbbe Tavecchio a un compagno di squadra che ha difficoltà a dichiarare la propria omosessualità? La riposta è perentoria: “Gli direi semplicemente che sono con lui”. “Sono interessato a vedere come l’Nfl e noi giocatori affronteremo questo tema che va esaminato con serietà e maturità”, conclude.

LEGGI ANCHE: Carl Nassib si dichiara gay: primo coming out nella storia della Nfl

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»