Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Pregliasco: “Varianti? Sono quattro quelle che preoccupano”

fabrizio pregliasco
"Ormai siamo arrivati alla Lambda, l'undicesima lettera dell'alfabeto greco, ma credo che arriveremo alla fine dello stesso"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Le varianti sono un fatto naturale, ormai siamo arrivati alla Lambda, l’undicesima lettera dell’alfabeto greco, ma credo che arriveremo alla fine dello stesso alfabeto greco, perché le varianti censite sono oltre 700. Si tratta di piccole variazioni sul tema del genoma del virus, che non hanno tutte le variazioni funzionali che ci preoccupano. Ci preoccupano invece le quattro, quelle dall’Alfa alla Delta, le altre devono essere monitorate. É più un fatto tecnico-laboratoristico per facilitare il tracciamento e lo spegnimento di questi focolai che ci saranno e che mi aspetto anche in Italia, perché ormai non esistono confini per le varianti”. Lo dice Fabrizio Pregliasco, virologo e docente dell’Università Statale di Milano, ospite di ’24Mattino’, contenitore di Radio24.

LEGGI ANCHE: Vaccino, Moderna annuncia l’efficacia contro le varianti brasiliana e sudafricana

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»