FOTO | VIDEO | L’Ordine dei medici di Roma accoglie centinaia di nuovi iscritti con una cerimonia show

Numerosi interventi di autorità e istituzioni, alternati a momenti di intrattenimeto tra musica e spettacolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – L’Ordine dei medici di Roma ha accolto oltre 600 neoiscritti  all’Hotel Sheraton di Roma, con una inedita cerimonia/show che ha visto gli interventi di autorità e istituzioni, alternate a momenti di intrattenimento, comicità, e alle musiche del maestro Ennio Morricone eseguite della Serafin Youth Orchestra, e che si è conclusa con la lettura del giuramento di Ippocrate.

È stato Antonio Magi, aprendo l’evento, a suscitare il primo grande applauso nella platea di oltre 1000 persone, tra medici e accompagnatori. Il presidente Omceo Roma, ha ricordato i tanti temi su cui è attivo l’Ordine, e in particolare la battaglia per facilitare l’accesso alle specialistiche in medicina: “Diamo la possibilità a questi nuovi medici di arrivare alla specializzazione- ha detto Magi- che è un importante requisito per lavorare in questo settore”.

L’argomento è stato ripreso anche da Filippo Anelli, presidente Fnomceo, che ha avvertito: “Ci sono 10-15mila colleghi fermi in questo imbuto formativo che non hanno possibilità di formarsi. Alla politica chiediamo di impegnarsi e mettere questo tema tra le priorità della Agenda”.

“Finché saro in commissione Sanità mi batterò per aumentare le borse– ha detto nel suo intervento il senatore Pierpaolo Sileri- già quest’anno le abbiamo portate da 8mila a 10mila”.

Tra gli interventi anche quello dell’assessore alla Sanità del Lazio, Alessio D’Amato, che ricordando le iniziative attivate assieme all’Ordine di Roma, in particolare per tamponare il fenomeno delle violenze nei confronti di operatori e medici, alle nuove leve ha detto: “Sono contento, perché in questa città si formano un quarto dei medici del Paese e noi siamo felici e orgogliosi. Mi auguro che potrete trovare posto nelle nostre strutture”.

Emozionato il presidente Cao, Brunello Pollifrone: “non capita spesso di parlare di fronte un migliaio di persone, tra medici e accompagnatori. Gli odontoiatri hanno aderito con entusiasmo a questa iniziativa- ha detto- perché questa manifestazione rimane indelebile nella memoria non solo dei protagonisti ma di tutti coloro che li accompagnano”. Di “momento importantissimo” ha parlato il ministro della Sanità, Giulia Grillo, che ha partecipato con un videomessaggio.

“La nostra professione non è come le altre- ha detto Grillo- comporta altruismo e quindi ci poniamo come obiettivo lavorare e aiutare gli altri, che è la cosa più bella e più difficile, che può essere dimenticata nella routine quotidiana. Ricordatevi in ogni istante di questo momento- ha aggiunto- in cui fate un giuramento più forte di qualunque legge, obbligo e vincolo normativo. Ricordate la missione che portate avanti facendo questa professione. Vi abbraccio e vi auguro il meglio”. E anche l’attrice Paola Cortellesi, protagonista di alcuni frammenti dall’ultimo film, proiettati nel corso dell’evento, ha salutato la platea con un videomessaggio. La giornata, si è conclusa con la rituale consegna degli attestati di iscrizione all’Ordine.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

23 Giugno 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»