fbpx

Nardi (Unipi): “Tecniche mininvasive consentono chirurgia glaucoma in stadi precoci”

ROMA – “La chirurgia del glaucoma in questi anni si è evoluta in modo incredibile e ciò è legato soprattutto all’introduzione di tecniche mininvasive. Il risultato più importante è stato quello di poter effettuare interventi chirurgici anche in stadi più precoci del glaucoma, liberando il paziente da terapie molto pesanti e che spesso non sono tollerate. Queste nuove metodiche hanno un ruolo ben preciso, definito con successo nel Simposio che ha aperto questo Congresso, dove è sono state messe in luce le indicazioni corrette e i possibili risultati che possiamo ottenere“. A dirlo, all’agenzia Dire, a margine del 17esimo Congresso Internazionale Soi in corso a Roma, è stato Marco Nardi, direttore Uo Oculistica dell’Università di Pisa.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Guarda anche:

23 Maggio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»