Stranger Things, Millie Bobby Brown propone a Di Caprio di unirsi al cast

Sono già in corso le riprese della terza stagione
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – E’ l’astro nascente di Hollywood, la quattordicenne protagonista di una delle serie tv di maggior successo di Netflix. Parliamo di Millie Bobby Brown, la straordinaria interprete di Eleven in Stranger Things. La giovane attrice, che in quanto bellezza e talento somiglia incredibilmente a Natalie Portman e che sembra si stia apprestando anche lei a realizzare una straordinaria carriera, ha dichiarato di volere nel cast della terza stagione della serie cult nientemeno che Leonardo Di Caprio. La piccola Bobby Brown immagina l’attore premio Oscar nei panni del suo fratello perduto e senza mezzi termini si è rivolta a Di Caprio con queste parole: “Ho già in mente la storyline. Leo, se vuoi partecipare a Stranger Things, ecco il contratto”.

Non sappiamo se il divo italoamericano accetterà, visti i suoi numerosi impegni, non ultimo quello che lo vedrà protagonista di “Once upon a time in Hollywood” il nuovo film di Tarantino (in cui per la prima volta reciterà insieme a Brad Pitt), ma in tanti sperano in un sì. Intanto sono già iniziate le riprese della nuova stagione della serie ambientata nella cittadina di Hawking e per ora sappiamo che le nuove puntate partiranno dal 1985, un anno dopo rispetto a dove si è fermata la seconda stagione. I ragazzini protagonisti di Stranger Things 3 hanno ora 14 anni e sono nel pieno dell’adolescenza, dovranno quindi affrontare i tipici problemi di questa età. Protagonista della nuova stagione, ha svelato il produttore Shawn Levy avrà come protagonista la storia d’amore tra Eleven e Mike: “Diventeranno forti, quindi si tratta di una relazione romantica che continua, e lo stesso accadrà con Mad Max e Lucas”.

Nel cast ci saranno anche delle new entry come Cary Elwes, nei panni del sindaco di Hawkins, e Jake Busey, che interpreterà un giornalista senza scrupoli che lavora per The Hawkins Post.

Ti potrebbe interessare:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»