Niccolò Fabi, nuovi sold out per “Una somma di piccole cose”

A pochi giorni dalla data zero, anche i concerti del 24, 27 e 30 maggio hanno registrato il tutto esaurito
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Niccolò Fabi continua a macinare successi o meglio, sold out. A pochi giorni della data zero di mercoledì 18 maggio al Teatro Lyrick di Assisi anche i concerti del 24, 27 e 30 maggio, rispettivamente Milano, Torino e Verona hanno registrato il tutto esaurito. I nuovi soldout si aggiungono a quelli già annunciati di Roma e Bologna e della prima data di Milano.

Dopo due dischi corali, il suo “Ecco e “Il Padrone della festa” (con Silvestri e Gazzè), Niccolò sceglie di dedicarsi al “disco che avrebbe sempre voluto realizzare” e lo fa in totale autonomia, creandolo e registrandolo in una casa di campagna, sulla scia dei suoi ascolti musicali quotidiani, in particolare il cantautorato folk statunitense. Sintesi di un percorso artistico e umano, “Una somma di piccole cose”, conferma ancora una volta l’originalità del cantautore romano nel mescolare tra loro argomentazioni intime e sociali. Anticipato dai brani “Una somma di piccole cose”, “Ha perso la città” e “Facciamo finta”, che ne rappresentano le 3 anime, l’album si compone di 9 canzoni ed è il risultato di un’analisi molto lucida, a tratti spietata, di dinamiche emotive, personali e collettive.

Niccolò Fabi 2

Trova spazio, inoltre, all’interno del disco una tematica molto cara al cantautore, quella della coscienza ambientale, già affrontata da Niccolò Fabi sia nel disco “Il padrone della festa” sia nello spettacolo “Musica Sostenibile”, scritto e ideato insieme al geologo Mario Tozzi. Anche rispetto al live il cantautore ha deciso di rinnovarsi e la scelta di farsi accompagnare dal vivo da una giovane band, ascoltata in un piccolo locale romano, rientra con coerenza in un percorso di continua sperimentazione e desiderio di cambiamento.

Questa la tracklist di “Una somma di piccole cose”: “Una somma di piccole cose”, “Ha perso la città”, “Facciamo finta”, “Filosofia Agricola”, “Non vale più”, “Una mano sugli occhi”, “Le cose non si mettono bene”, “Le chiavi di casa” e “Vince chi molla”.

Le date del tour: Il 23 maggio e 24 maggio a Milano (Auditorium di Milano), il 26 maggio a Bologna (Auditorium Manzoni), il 27 maggio a Torino (Teatro Colosseo), il 30 maggio a Verona (Teatro Romano), il 14 luglio a Mantova (Piazza Castello), il 17 luglio a Padova (Parco Europa), il 18 luglio a Barolo (Collisioni Festival), il 20 luglio a Rovereto (Campana dei Caduti), il 21 luglio a Fiesole (Teatro Romano), il 22 luglio a Roma (Villa Ada) il 23 luglio a Lecce (Anfiteatro Romano), il 25 luglio a Palermo (Teatro di Verdura), il 29 luglio a Pescara (Arena Teatro d’Annunzio), il 30 luglio a Desio (Parco Tittoni), il 31 luglio a San Mauro Pascoli (Villa Torlonia) e l’1 agosto a Follonica (Teatro Le Ferriere).

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»