Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Arcivescovo Scicluna: “Maltesi protagonisti della cultura della solidarietà”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

MIGRANTI  SOVR  MILITARE ORDINE MALTA  IMPEGNO CISOM 2016 IN EGEO FOTO_5ROMA  – “Noi maltesi dobbiamo essere protagonisti di una cultura della compassione e della solidarietà”, di “un’Europa che non costruisce muri, ma ponti e corridoi di misericordia, come sta facendo il Moas, per portare le persone dalla Libia a Paesi dove possano ritrovare dignità”. Con queste parole l’arcivescovo di Malta, monsignor Charles Scicluna, si è rivolto sabato scorso a giornalisti e persone del settore dell’informazione, che ha incontrato a bordo della Phoenix, “nave della misericordia”, come l’ha definita l’arcivescovo, in dotazione del Moas (Migrant Offshore Aid Station) organizzazione benefica di ricerca e soccorso che dal 2014 ha salvato 13.500 persone nel Mediterraneo.

“La comunicazione è misericordiosa quando è espressione della solidarietà umana e della compassione”, ha detto Scicluna in questa celebrazione maltese posticipata della Giornata mondiale delle comunicazioni. E ha aggiunto: “Noi maltesi discendiamo da una tradizione di compassione e accettazione dell’altro e dobbiamo continuare in questa esperienza che ci ha portato non solo l’apostolo Paolo, ma tante persone che hanno arricchito la nostra nazione”. Il vescovo ha ringraziato i giornalisti per il lavoro che fanno nell’”educare i giovani e anche i più anziani a una cultura dell’accettazione e a una cultura che ha il coraggio di rischiare, perché accogliere qualcuno significa correre un rischio”, proprio come nelle relazioni umane.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»