Boschi difende l’Italicum: “Funziona, Spagna e Israele lo copiano”

[caption id="attachment_9623" align="alignleft" width="267"] M. Elena Boschi[/caption] FIRENZE -
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
M. Elena Boschi
M. Elena Boschi

FIRENZE – Altri Paesi, come Spagna e Israele, stanno studiando per “copiare” la nuova legge elettorale italiana. Lo ha detto il ministro per le Riforme costituzionali, Maria Elena Boschi, a Firenze per un’iniziativa elettorale a fianco di Enrico Rossi, candidato Pd alla presidenza della Regione Toscana.

Sull’Italicum “abbiamo durato fatica ma abbiamo mantenuto la promessa: erano soltanto dieci anni che il Paese aspettava una nuova legge elettorale, c’è voluta una sentenza della Corte costituzionale. In altri Paesi la stanno studiando per copiarla, come Spagna e Israele, perché garantisce stabilità ma anche responsabilità visto che la politica è chiamata a governare senza alibi”. Per la Boschi “è importante aver mantenuto una promessa, un impegno, questa è la differenza principale della nuova politica che vogliamo portare avanti”.

 

di Diego Giorgi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»