Coronavirus, in Gran Bretagna arriva la videoguida anti-Covid in lingua romanì

"Il messaggio è più chiaro se arriva da qualcuno della tua comunità", parola di Roma Support Group (ong per la tutela della comunità rom)
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – I cittadini appartenenti alla comunità rom della Gran Bretagna potranno contare su una piccola guida, in video, nella loro lingua, il romanì, su come proteggersi dal Covid-19.

UN VIDEO IN ROMANÌ PER SPIEGARE IL COVID

A realizzarla è stata l’organizzazione di sostegno e promozione sociale dei rom nel Regno Unito Roma Support Group (Rsg). L’iniziativa fa parte del progetto Doctors From the World, che mette insieme l’esperienza di organizzazioni delle diaspora in Gran Bretagna per informare i tanti cittadini di origine straniera su come tutelarsi dalla diffusione del virus.

Il Roma Support Group ha realizzato diversi video, in almeno due dialetti romanì ma anche in rumeno e slovacco, lingue parlate da molti esponenti della comunità in Gran Bretagna. Tra le questioni affrontate nei filmati, in cosa consiste il distanziamento sociale e come rispettare il confinamento domiciliare.

Intervistati dall’emittente internazionale Al Jazeera, due ragazzi dell’associazione hanno sottolineato che “il messaggio è più chiaro se arriva da qualcuno della tua comunità”. Per gli attivisti il format in video ha anche agevolato la comprensione delle istruzioni per le persone meno scolarizzate.

La situazione della comunità rom nel contesto della pandemia desta preoccupazione, non solo in Regno Unito. Come sottolineato in un report pubblicato di recente dallo stesso Roma Support Group, i rom residenti nei Paesi dell’Unione Europea hanno in media un’aspettativa di vita inferiore fino a dieci anni rispetto alla media. Tra le criticità segnalate, mancanza di educazione scolastica nei bambini e difficili condizioni abitative.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

23 Aprile 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»