Pesaro, lettera minatoria recapitata a casa del sindaco Ricci

La lettera riporta il messaggio 'Sappiamo dove abiti' (realizzato con lettere ricavate da ritagli di giornali) e l'immagine di una pistola con quattro proiettili
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

PESARO – Lettera minatoria recapitata a casa del sindaco di Pesaro Matteo Ricci. La lettera riporta il messaggio ‘Sappiamo dove abiti‘ (realizzato con lettere ricavate da ritagli di giornali) e l’immagine di una pistola con quattro proiettili.

“Oggi ho ricevuto questa lettera a casa- scrive Ricci-. Credo sia uno dei segnali del pericoloso clima d’odio politico che questa fase sta generando. Non so se ridere o preoccuparmi, anche perche’ l’odio cammina spesso insieme alla stupidita’. Il sindaco e’ abituato a stare in prima linea e a servizio del cittadino e non mi faro’ certo intimidire da codardi che minacciano, tantomeno da quelli che utilizzano modalita’ hollywoodiane. Forse durante la quarantena hanno esagerato con i thriller“.

Il primo cittadino ha provveduto ad informare le Forze dell’ordine dell’accaduto “affinche’ possano trovare questi malviventi di bassa lega che vivono d’invidia e rancore e che passano il tempo a cercare di spaventare le famiglie, fregandosene dei figli, vergognatevi”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

23 Aprile 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»