Feltri ‘fuori dal coro’… e dalle edicole di Napoli

Dopo le ennesime dichiarazioni contro i meridionali di Vittorio Feltri alcuni edicolanti hanno deciso di interrompere la vendita del quotidiano Libero
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

NAPOLI – “Essendo ‘meridionali inferiori’ non siamo in grado di comprendere gli arguti articoli di questa testata giornalistica indipendente”. È quanto si legge su dei cartelli apposti fuori ad alcune edicole di Napoli con cui si informano i clienti che a partire da oggi non saranno più in vendita le copie del quotidiano ‘Libero’.
L’onda di indignazione a seguito delle dichiarazioni del direttore Vittorio Feltri non si placa. Il giornalista nel corso della trasmissione Fuori dal coro condotta da Mario Giordano ed in onda su Rete4 aveva definito, tra l’altro, i meridionali “inferiori” scatenando le proteste di una parte della politica e dell’Ordine dei Giornalisti, a cui in molti hanno richiesto la radiazione dall’albo.

LEGGI ANCHE: Feltri e le indecenti parole contro il Sud, pronta denuncia per istigazione all’odio

L’idea degli edicolanti napoletani si inserisce fra le risposte in punta d’orgoglio dei cittadini del Sud Italia che nelle ultime settimane è stato protagonista di molteplici episodi di semplificazione giornalistica ai limiti della discriminazione.

LEGGI ANCHE:  VIDEO | Tg3: ‘Una gambizzazione a Napoli, Palermo o Reggio Calabria non fa notizia’, Falcomatà: “Chiedano scusa”

E come nel capoluogo campano anche altrove c’è chi prende posizione reagendo alle invettive del giornalista bergamasco. E’ il caso dei titolari della libreria Ave di Reggio Calabria che hanno deciso di provvedere alla restituzione “delle pochissime copie ordinate, rimaste per altro invendute, dell’ultima fatica editoriale” di Vittorio Feltri.

LEGGI ANCHE: Libraio di Reggio Calabria: “Mai più testi di Feltri qui da noi”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

23 Aprile 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»