Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Governo, Di Maio: “Fiducia del Senato a Renzi solo per tenersi la poltrona”

BOLOGNA - Il Governo Renzi incassa la
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Luigi Di Maio

BOLOGNA – Il Governo Renzi incassa la fiducia a Palazzo Madama solo perche’ i senatori sono attaccati alla poltrona. A dirlo e’ il vicepresidente della Camera ed esponente M5s Luigi Di Maio, oggi a Bologna per un’iniziativa elettorale in vista delle prossime amministrative. “Se Renzi e’ contento dei voti che ha ottenuto al Senato, lo invidio- ironizza Di Maio- perche’ a parole i voti per mandare a casa Renzi ci sono. Se intervistate i senatori, scoprirete che la maggioranza di loro non e’ d’accordo con l’operato del Governo. Il problema e’ che quello non e’ stato un voto pro o contro Renzi, ma tra chi ha scelto di mantenere la poltrona il piu’ possibile e chi ha scelto la coerenza”.

In altre parole, attacca Di Maio, “se Renzi e’ contento di aver avuto un voto di fiducia che si basa sul mantenimento della poltrona, contento lui contenti tutti”. Piuttosto, Di Maio si dice “molto preoccupato” per la riforma del Senato. “Se dovessimo governare noi, con questa riforma costituzionale- ragiona il leader M5s- ci troveremmo con un Senato delle Regioni a maggioranza Pd, che puo’ trattenere ogni proposta di legge per 40 giorni. Cioe’, puo’ fare ostruzionismo ai provvedimenti di governo che vorremmo fare”. Ovvero, insiste Di Maio, “avremo una Camera messa li’ a fare ostruzionismo al Governo a 5 stelle”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»