Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Vaccini in Lombardia, Pd denuncia: “A Sospiro (Cremona) dosi a dipendenti Comune”

Il consigliere regionale del Pd, Matteo Piloni, scrive all'assessore al Welfare, Letizia Moratti e al direttore generale, Giovanni Pavesi, per informarli di questa "ennesima irregolarità"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Di Maria Laura Iazzetti

MILANO – “Tutti gli amministratori comunali, i dipendenti e i collaboratori del Comune di Sospiro (in provincia di Cremona, ndr) sono stati contattati personalmente e potranno da oggi, in barba ad ogni priorità, categoria o target, ricevere il vaccino anti covid presso la Rsa Fondazione Sospiro“. La denuncia arriva dal consigliere regionale del Pd, Matteo Piloni, che ha inviato una lettera all’assessore al Welfare, Letizia Moratti e al direttore generale, Giovanni Pavesi, per informarli di questa “ennesima irregolarità” e “per chiedere di effettuare immediatamente le opportune verifiche”.

Secondo il consigliere la Regione dovrebbe “bloccare e stigmatizzare con forza questa e qualsiasi altra iniziativa simile chiedendo anche a tutti i direttori delle aziende lombarde di attivare a loro volta verifiche capillari”.

Piloni dice di essere “costernato”, perché “certe cose non devono accadere”. Soprattutto “mentre abbiamo ancora i nostri grandi anziani over 80 che non hanno ancora ricevuto il vaccino dovuto e mentre i nostri concittadini fragili non sanno ancora neanche quando inizierà per loro la campagna vaccinale”, conclude il consigliere dem.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»