Tg Politico Parlamentare, edizione del 23 marzo 2020

A cura della redazione
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

CHIUSE LE FABBRICHE PER DECRETO, SCIOPERO IN LOMBARDIA

Sospendere tutte le attività non essenziali. Il governo mette in campo l’ennesima stretta ai movimenti per contenere il contagio del virus. Ma il decreto, che viene firmato ieri sera, scatena la protesta degli operai che chiedono un vero stop e lamentano la mancanza di sicurezza da settimane. Mercoledì si fermeranno i metalmeccanici lombardi ma le iniziative di sciopero si moltiplicano in diversi settori.

FDI CHIEDE TAMPONI PER TUTTI, GOVERNO CAUTO SU AVIGAN

Tamponi per tutti. Screening a tappeto per individuare e isolare gli asintomatici. Fratelli d’Italia chiede al governo di modificare il decreto ‘cura Italia’ per permettere in tutte le regioni quello che Luca Zaia sta facendo in Veneto. “I test costano solo tra i 12 e i 20 euro”, dice il senatore Francecsco Zaffini, che annuncia un emendamento al decreto. Intanto, governo e comunità scientifica chiedono cautela sull’Avigan, il farmaco che in Giappone starebbe guarendo tanti malati. “Non ci sono ancora dati affidabili”, dicono.

BRUGNARO: RISORSE NON BASTANO, GOVERNO CI ASCOLTI

Il governo ascolti i comuni e le imprese o sarà un disastro. Il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, critica il decreto Cura Italia. Le risorse per la cassa integrazione in deroga non bastano, ha detto nel corso di una conferenza stampa via web. Servono almeno 10 miliardi. Il primo cittadino di Venezia si è appellato al governo perchè metta in campo subito un piano per quando l’emergenza sarà finita: bisogna garantire i redditi dei lavoratori e la liquidità delle imprese altrimenti il paese non riuscirà a ripartire, ha detto. Le misure approvate finora non sono sufficienti, il danno economico e finanziario per Venezia e per tutto il paese è enorme, ha sottolineato Brugnaro.

‘CRISI’ DA CORONAVIRUS, LA PSICOLOGA SI METTE ON LINE

Supporto psicologico gratuito on line per medici, infermieri e per tutte le categorie piu’ fragili messe emotivamente a dura prova dal Coronavirus. Tiziana Reali, psico-terapeuta di Aprilia, ha messo a disposizione uno sportello a distanza per chi ha bisogno di un consulto professionale a causa dell’emergenza sanitaria. Alla Dire la dottoressa spiega: “Molti di noi possono sentirsi soli, senza piu’ certezze. Hanno bisogno di un incoraggiamento. Io offro un aiuto, anche ad anziani e under18, attraverso telefonate, chat o video-chiamate”.

:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»