fbpx

Tg Lazio, edizione del 23 marzo 2020

CORONAVIRUS, D’AMATO: SISTEMA LAZIO TIENE, FATTI 17MILA TAMPONI

“Il Lazio è la quarta regione italiana per numero di tamponi. Ne sono stati fatti 17mila, e il sistema regionale sta tenendo. L’andamento del virus ad oggi, infatti, si mantiene con una curva sotto il 20%”. A dirlo l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato, il quale ha anche confermato che questa settimana verranno messi a disposizione nel Lazio, altri 600 posti letto per far fronte all’emergenza Coronavirus. Sempre D’Amato, infine, ha garantito che “la rete delle terapie intensive è aumentata dell’80%”.

SPALLANZANI: NESSUN CITTADINO ROM E’ RICOVERATO DA NOI

“Nessun cittadino di etnia rom è ricoverato presso questa struttura”. A smentire la voce circolata nei giorni scorsi, circa il ricovero di alcuni rom per positività al Coronavirus è direttamente l’istituto Lazzaro Spallanzani. Dall’ospedale romano, inoltre, hanno fatto sapere che i pazienti positivi sono in totale 223, di questi, 24 necessitano di supporto respiratorio, e che il poliziotto appartenente al Commissariato di Spinaceto, ricoverato nella giornata di ieri, è stato estubato e respira autonomamente.

CORONAVIRUS, RAGGI: NEL WEEKEND 30MILA CONTROLLI E 200 DENUNCE

Oltre 30mila controlli nel weekend da parte della Polizia locale a Roma e 200 denunce per il rispetto delle restrizioni imposte dal Governo per far fronte all’emergenza Coronavirus. In tutto, dal 9 marzo, sono state svolte più di 200mila verifiche con oltre 400 denunce. A riferirlo è la sindaca di Roma, Virginia Raggi che ha ringraziato gli agenti “per il loro lavoro fondamentale in questo momento delicato e tutti i romani che stanno rispettando le regole e stanno affrontando questi giorni con forte senso di responsabilità”.

FONDI, TROVATO CADAVERE DI CONTADINO UCCISO A BASTONATE

Un contadino di Fondi è stato ucciso questa mattina da un cittadino pakistano residente nella località pontina e già noto alle forze dell’ordine. La vittima, un 69enne del posto, è stato colpito più volte al cranio con un bastone dal suo aggressore che successivamente si è dato alla fuga. L’uomo è stato quindi rintracciato dalle forze dell’ordine e arrestato. Al vaglio degli investigatori, i motivi che avrebbero portato i due a incontrarsi e l’eventuale movente che potrebbe aver indotto il sospetto ad aggredire il contadino di Fondi, comune dichiarato zona rossa dalle autorità sanitarie a causa del propagarsi fra la popolazione del coronavirus.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Guarda anche:

23 Marzo 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»