Coronavirus, nel Lazio tamponi su tutto il personale a rischio. E al Gemelli si studia test rapido

Finora sono stati eseguiti nel Lazio 17mila tamponi, quarta regione in Italia per numero. Lo ha reso noto l'assessore alla Sanità D'Amato
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Il Lazio è “la quarta regione italiana per numero di tamponi. Ne abbiamo fatti fino a ieri 17 mila, il 20 per cento di questi è stato fatto al personale sanitario. Dunque abbiamo fatto molti più tamponi del Piemonte, della Toscana, delle Marche, nonostante quelle regioni hanno più casi positivi di noi”. Lo ha detto l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato, intervenendo a Omnibus su La7.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, a Bologna tamponi in stile pit-stop: fatti in auto

Abbiamo deciso che eseguiremo i tamponi su tutto il personale a rischio– ha aggiunto D’Amato- Inoltre siamo in attesa della validazione di un test rapido che stiamo sperimentando al policlinico Gemelli. In settimana verrà definito spero in maniera positiva quest test che ci aiuterà ulteriormente”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

23 Marzo 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»