Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Totti diventa ‘santo’ in un murales, ma i vigili lo strappano

L'opera dell'artista Tvboy comparsa questa notte in vista di Roma-Barcellona: "Lui santo come Messi, è par condicio"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – È stato rimosso il murales dedicato all’ex capitano della Roma Francesco Totti. L’opera firmata Tvboy era comparsa nella notte in vicolo Savelli, in pieno.

Nel disegno, il capitano giallorosso e’ ritratto come il Santo di Assisi con indosso un saio, con la scritta ‘San Francesco da Roma’ sulla cintura, il pallone tra i piedi e alcune colombe sulle mani.

A proposito dell’opera, l’artista ha scritto sulla sua pagina Facebook: “Dopo la santificazione di Leo Messi, per mantenere la par condicio in occasione della prossima partita di Champions Barça-Roma, ecco anche la santificazione di una leggenda del calcio Francesco Totti per l’occasione diventato San Francesco da Roma”.

Nello stesso blitz notturno dell’artista altri due murales: uno con la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, che tiene in braccio un bimbo di colore e uno con protagonisti Matteo Salvini e Luigi Di Maio mentre si baciano, sullo stile del famoso bacio socialista tra Erich Honecker e Leonid Brezhnev, fotografati durante i festeggiamenti del 30esimo anniversario della Repubblica democratica tedesca della Germania Est nel 1979. Anche questi altri due murales sono stati rimossi.

LEGGI ANCHE: Roma, via vai di tifosi per il murale di Totti tra selfie e foto ricordo

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»