Copasir: “Possibili cellule terroristiche in Italia”

"Chi comunica un messaggio diverso dicendo che è tutto sotto controllo e non accadrà nulla illude le persone"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Giacomo StucchiROMA –  “Non è possibile prevenire tutto. Chi comunica un messaggio diverso dicendo che è tutto sotto controllo e non accadrà nulla illude le persone”. Lo ha detto Giacomo Stucchi, presidente del Copasir, intervenendo ad Agorà (RaiTre).

“C’è una nota del direttore del Dis (ndr. – Dipartimento delle informazioni per la sicurezza), l’Ambasciatore Giampiero Massolo, che mette in evidenza alcune problematiche- ha continuato Stucchi- e fa un’analisi sulla possibilità, non la certezza, che ci siano cellule terroristiche strutturate anche nel nostro Paese. C’è una preoccupazione reale e si lavora per inertizzare queste cellule”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»