Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Cannabis, Pd: “Ampliare utilizzo farmaci, porterebbe risparmi”

cannabis
VENEZIA - Grazie alla Legge regionale n.38/2012 il Veneto è stato una delle prime regioni in Italia a
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

VENEZIA – Grazie alla Legge regionale n.38/2012 il Veneto è stato una delle prime regioni in Italia a prevedere l’erogazione di medicinali e dei preparati galenici magistrali a base di cannabinoidi per finalità terapeutiche. Ma, a differenza di altre Regioni come la Toscana, dove il medico può prescrivere questo tipo di medicinali basandosi esclusivamente sul suo parere, in Veneto il rimborso è previsto solo per precise patologie e questo fa sì che il numero di malati che li utilizzano sia limitato. Un peccato, secondo il consigliere regionale democratico Bruno Pigozzo, che spiega come “il costo delle cure a base di questi medicinali sia minore rispetto ad altri tipi di terapie più invasive che spesso vengono prescritte al loro posto. Con questi farmaci il sistema sanitario regionale risparmierebbe“. E i vantaggi non sarebbero legati solo al risparmio, come evidenzia il consigliere Pigozzo.

cannabis

La canapa necessaria a produrre i medicinali viene infatti coltivata in Veneto, dal Crea (Consiglio per la ricerca e la sperimentazione in agricoltura) di Rovigo, che trarrebbe benefici dall’aumento della produzione. “Abbiamo presentato oggi in V Commissione il Pdl 111 proprio per aumentare la platea di utilizzatori di questi farmaci– conclude Pigozzo-. Del resto l’evoluzione scientifica ha fatto ampi passi in avanti e i medicinali non sono più gli stessi di quattro anni fa”.

di Fabrizio Tommasini, giornalista

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»