Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Province, 400 dipendenti in meno da ricollocare

CAGLIARI - Proseguono all'assessorato degli Enti locali i lavori
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

sardegna_nord

CAGLIARI – Proseguono all’assessorato degli Enti locali i lavori del tavolo tecnico tra Regione e organizzazioni sindacali per l’attuazione del processo di riforma del sistema delle autonomie locali, secondo quanto stabilito dalla recente legge regionale. L’assessore Cristiano Erriu ha presieduto oggi il secondo incontro con i rappresentanti delle segreterie regionali e della funzione pubblica di Cgil, Cisl e Uil. L’assessore, richiamando il precedente accordo sottoscritto il 24 novembre 2014, ha presentato la prima bozza del nuovo Protocollo d’intesa sull’attuazione, monitoraggio e qualificazione delle funzioni e del personale coinvolto nel processo di riordino istituzionale. Nelle prossime settimane il documento sarà proposto all’Anci Sardegna in rappresentanza delle associazioni degli enti locali.

“Le organizzazioni sindacali hanno avanzato alcune proposte di integrazione, che sono state accolte da Erriu”, spiega in una nota la Regione. Per l’occasione è stato presentato anche il risultato della ricognizione del personale delle province, dal quale emergono alcuni dati interessanti: rispetto al precedente monitoraggio effettuato il 1° gennaio 2013, che comprendeva 1.810 unità in servizio, il numero dei lavoratori è diminuito di oltre 400 dipendenti. Le funzioni che contano un maggior numero di dipendenti, oltre a quella generale di amministrazione, gestione e controllo (332), sono i servizi per il lavoro (265), la viabilità (236) e l’ambiente (233).

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»