Scienziati degli Atenei di Urbino e Camerino da Ceriscioli

ANCONA - Il presidente della Regione Luca Ceriscioli
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

1132031867_0P

ANCONA – Il presidente della Regione Luca Ceriscioli e l’assessore regionale all’Istruzione Loretta Bravi hanno accolto gli scienziati delle Università marchigiane che hanno contributo alla “scoperta del secolo”. Quella che ha confermato la teoria delle onde gravitazionali formulata da Albert Einstein. “Occorre dare valore alla ricerca che, anche se astratta, un giorno può diventare un’applicazione essenziale- ha spiegato il governatore Ceriscioli- Chi ama la conoscenza sa che ha un valore di per sé. Non è necessariamente collegata a risultati immediati, ma amplia le opportunità che abbiamo. E’ come un investimento a lungo termine“.

I rappresentanti degli atenei hanno sottolineato l’importanza della collaborazione tra l’amministrazione regionale e le quattro Università marchigiane. “La Regione può svolgere un ruolo importante nello stimolare l’alta formazione con investimenti diretti in particolare con i fondi europei- spiega l’assessore Bravi- ma chiedo a voi un contributo per indirizzare al meglio questo risorse”.

grav1

All’incontro in Regione hanno preso parte il rettore dell’Università di Urbino, Vilberto Stocchi, e il prorettore dell’Università di Camerino, Claudio Pettinari, accompagnati dai fisici del Dipartimento di Scienze Pure e Applicate dell’Università di Urbino Flavio Vetrano, Marica Branchesi, Giuseppe Greco, Gianluca Maria Guidi, Jan Harms, Filippo Martelli, Matteo Montani, Francesco Piergiovanni, Giulia Stratta, Andrea Vicere’, Lorenzo Cerboni Baiardi e dagli scienziati dell’università di Camerino Fabio Marchesoni, David Vitali e Massimiliano Rossi.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»