P.A. A Villa Umbra, seminario su nuovo processo tributario telematico

PERUGIA – Le principali novità del Processo tributario
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

villa umbra -PERUGIA – Le principali novità del Processo tributario telematico saranno approfondite, lunedì 29 febbraio alle ore 9, a Villa Umbra, durante un seminario gratuito organizzato dalla Scuola umbra di Amministrazione pubblica.
La giornata– sottolineano dalla Scuola- è stata organizzata considerando il recente passaggio, in Umbria, al processo tributario telematico, un’altra apertura verso la dematerializzazione con conseguenze in termini di risparmio di denaro e di tempo, nonché di reciproca interazione tra le parti processuali e il rapporto con le segreterie delle Commissioni tributarie. Il processo tradizionale cartaceo continuerà comunque ad essere applicabile, occorre però evidenziare che, ai sensi dell’articolo 2 D.M. 23 dicembre 2013, la scelta, effettuata per fatti concludenti, è irreversibile anche nei successivi gradi di giudizio. In pratica, la parte che utilizza in primo grado le modalità telematiche è tenuta ad utilizzare le medesime modalità per l’intero grado del giudizio, nonché per l’appello, salvo sostituzione del difensore.
   Relatori dell’attività saranno Lorenzo Guido Rossi, avvocato tributarista in Perugia; Massimo Brazzi, avvocato in Perugia, referente informatico del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Perugia; Lorenzo Guido Rossi, avvocato tributarista in Perugia.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»