Basilicata, vertenza Caruso: “Chiederemo un incontro con Eni”

L'azienda dell'indotto Eni, secondo i sindacati, attenderebbe ancora la retribuzione di alcune spettanze e la continuità lavorativa
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

POTENZA – “L’azienda Caruso chiederà un incontro con l’Eni per chiarire la situazione e individuare, di comune accordo, le soluzioni relative alla vertenza in corso”. Lo rende noto l’assessore regionale alle Attività produttive Francesco Cupparo, al termine dell’incontro che si è svolto questa mattina in Regione al quale hanno preso parte i rappresentanti dell’azienda Caruso, di Confindustria e di Confapi. Alla base della vertenza Caruso, azienda dell’indotto Eni, secondo i sindacati ci sarebbe il mancato rispetto degli adempimenti contrattuali, quali la retribuzione di alcune spettanze e la continuità lavorativa.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

23 Gennaio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»