fbpx

Tg Lazio, edizione del 23 gennaio 2020

VIRUS CINA, A FIUMICINO NESSUN CASO SOSPETTO SU VOLO DA WUHAN

E’ scattato all’alba, all’aeroporto di Fiumicino, il protocollo di sicurezza con mascherine e cordone sanitario, per gestire l’emergenza dal virus cinese che ha causato finora 17 morti. Nessun caso sospetto tra i 202 passeggeri arrivati dalla città di Wuhan all’aeroporto di Fiumicino. Trasportati direttamente in una struttura decentrata rispetto ai Terminal, ai passeggeri è stata rilevata la temperatura corporea attraverso degli scanner, ma nessuno ha dato esito positivo. “Tutto si è svolto in modo regolare- ha detto il direttore operativo di Adr, Ivan Bassato- Il canale sanitario ha funzionato bene e le procedure concordate con il Ministero della Salute sono state seguite fedelmente”.

BUS INVESTE 50ENNE A ROMA, AUTISTA INDAGATO PER OMICIDIO STRADALE

È indagato per omicidio stradale l’autista del bus Atac che ieri sera ha investito e ucciso un cinquantenne di nazionalità bengalese vicino alla stazione Tiburtina, a Roma. Gli agenti stanno eseguendo le verifiche del caso per ricostruire l’esatta dinamica del sinistro, anche con l’ascolto dei testimoni. Da una prima ricostruzione si ipotizza che l’uomo fosse sceso dal marciapiede, quando è stato urtato dal bus che era appena ripartito dalla fermata. Disposti anche controlli per escludere eventuali malfunzionamenti del mezzo.

AL VIA ‘MEMORIA GENERA FUTURO’, 170 EVENTI FINO AL 9 FEBBRAIO

Oltre 170 eventi tra mostre, incontri, letture e proiezioni per tenere alta l’attenzione sullo sterminio di ebrei, omosessuali, rom e sinti nei lager nazisti, a 75 anni dalla liberazione dei campi di Auschwitz e Birkenau. È la quarta edizione di ‘Memoria genera futuro’ che si terrà da lunedì 27 gennaio fino al 9 febbraio. “Quest’anno, abbiamo perso testimoni fondamentali come Pietro Terracina e Alberto Sed- ha detto la presidente della Comunità ebraica di Roma, Ruth Dureghello- sarà difficile raccontare quello che è accaduto con la loro stessa intensità, ma abbiamo l’obbligo di trasmettere la memoria alle giovani generazioni”.

ROMA, NASCE L’ISPETTORE AMBIENTALE: VIGILERÀ CONTRO ILLECITI

Nasce a Roma la figura dell’ispettore ambientale. L’iter per il varo di questa nuova figura è iniziato questa mattina nel corso della commissione capitolina Statuto. L’ispettore presterà servizio in modo volontario e non retribuito e tra i suoi compiti avrà quello di educare i cittadini al corretto conferimento dei rifiuti, oltre alla segnalazione di trasgressioni e nel caso di mancata rimozione di deiezioni canine. “Con questa proposta- ha spiegato il consigliere grillino Francesco Ardu- Creiamo una figura che riteniamo importante per il decoro della città”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Guarda anche:

23 Gennaio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»