VIDEO | Nuova protesta degli operai Whirlpool a Napoli

"Il ministro dello sviluppo economico Stefano Patuanelli continui il suo incarico ministeriale per difendere il nostro posto di lavoro"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – É partito il corteo degli operai Whirlpool di Napoli. Stamane sono scesi nuovamente in strada, partendo dalla sede dello stabilimento in via Argine e diretti al raccordo autostradale per la A3, per mantenere alta l’attenzione sulla vertenza di cui sono protagonisti.

I lavoratori auspicano che il ministro dello sviluppo economico Stefano Patuanelli “continui il suo incarico ministeriale e al tavolo del 29 gennaio sia presente per difendere il nostro posto di lavoro”.

A preoccupare gli operai sono le voci che vorrebbero Patuanelli successore di Luigi Di Maio alla guida del M5S. “La nostra vertenza – sostengono alla Dire – sta andando avanti da oltre 8 mesi. Cambiano i governi, cambiano le poltrone ma il nostro posto di lavoro rimane sempre in bilico”.

Blocco della polizia all’altezza dello svincolo per la A3 per il corteo degli operai dello stabilimento Whirlpool di Napoli. Da parte dei lavoratori mani alzate ad indicare la volontà di non scontrarsi con le forze dell’ordine e lo slogan: “Lasciateci passare”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

23 Gennaio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»